Nell’Area FAQ troverete le risposte alle domande più frequenti che vengono poste ai nostri Smart Partner sullo Storage

 

1. Cos’è un sistema storage?

Un sistema storage, nel senso specifico applicato ad un impianto fotovoltaico, si definisce con un insieme di componenti atti ad immagazzinare energia in un dato momento, per poi rilasciarla al bisogno secondo le richieste delle utenze.

2. Cosa fa un sistema storage?

Un sistema storage si propone di immagazzinare l’energia proveniente dall’impianto fotovoltaico, in maniera completamente autonoma, all’interno di batterie, e di rilasciarla quando la potenza in arrivo dall’impianto fotovoltaico non è sufficiente per alimentare le utenze domestiche: in modo completamente automatico e senza interruzioni, il sistema preleva energia dalle batterie e la trasferisce ai carichi, evitando quindi di richiedere energia alla rete di distribuzione.

3. Di quali componenti si compone?

I componenti di un sistema storage sono essenzialmente un pacco batterie, un sistema di gestione dei flussi energetici che oltre a gestire efficacemente l’energia riesca anche a fornire un monitoraggio preciso e puntuale, un sistema di carica delle batterie ed un inverter che converta l’energia da continua ad alternata.

4. Quanto spazio occupa?

Un sistema storage, rispetto ad un tradizionale impianto fotovoltaico, comporta di un ulteriore spazio, dato dalle batterie, che sono necessarie per immagazzinare l’energia, e dai sistemi necessario al controllo, monitoraggio e gestione dell’energia. Questo spazio usualmente non supera quelli di una normale unità esterna di un condizionatore.

5. Dove posso posizionarlo?

Un sistema di storage può essere posizionato in differenti situazioni, in funzione della tipologia di accumulo che presenta al suo interno. In ogni caso, per ottenere il massimo dell’efficienza è sempre consigliabile un luogo asciutto, interno e con una temperatura che rimanga il più possibile in un intorno dei 20°C.

6. Devo affidarmi ad un esperto?

Per l’installazione di un sistema di storage è sempre richiesta la presenza di un esperto, richiesta dalla normativa nei casi che prevedano l’installazione di impianti tecnologici. Inoltre, l’esperto saprà consigliare la soluzione idonea al caso specifico, sia in tipologia che quantità di accumulo, che di monitoraggio, posizionamento e collegamento.

7. Quali vantaggi ho per la mia casa con un sistema storage?

Con un sistema di storage, ho un aumento di autoconsumo dell’energia dell’impianto fotovoltaico, che è maggiormente economica rispetto a quella della rete, con un valore che può passare da un 30% per gli impianti tradizionali al 60-80% per gli impianti con sistema d’accumulo. Inoltre, l’energia richiesta dalla rete è minima e solo in casi eccezionali, con notevoli risparmi sulla bolletta.

8. Quanto posso risparmiare con un impianto storage?

Con un impianto storage si risparmia due volte, sia perché si utilizza per i propri consumi ancor di più energia fotovoltaica, sia perché si richiede meno energia dalla rete. Il risparmio annuo può essere notevole se si considera che, con un sistema storage ben dimensionato si possono raggiungere livelli di autonomia dalla rete fino al 90% annuo.